Translate

lunedì 5 maggio 2014

1 Giovanni 5: 1-5

Cristo vince per noi

Breve riflessione di Aldo Palladino




Il testo biblico
1 Chiunque crede che Gesù è il Cristo, è nato da Dio; e chiunque ama colui che ha generato, ama anche chi è stato da lui generato. 2 Da questo sappiamo che amiamo i figli di Dio: quando amiamo Dio e osserviamo i suoi comandamenti. 3 Perché questo è l'amore di Dio: che osserviamo i suoi comandamenti; e i suoi comandamenti non sono gravosi. 4 Poiché tutto quello che è nato da Dio vince il mondo; e questa è la vittoria che ha vinto il mondo: la nostra fede. 5 Chi è che vince il mondo, se non colui che crede che Gesù è il Figlio di Dio?

Fede, amore e ubbidienza
Queste virtù sono presenti nel cristiano come segno della nuova nascita o rigenerazione che Dio ha operato e sono strettamente connessi tra loro. Non è certamente una conquista della nostra intelligenza o della nostra bravura. Infatti, "chiunque crede [fede] che Gesù è il Cristo , è nato da Dio [nuova nascita o rigenerazione]; e chiunque ama Colui che ha generato [amore per Dio], ama anche chi è stato da lui generato [amore per i fratelli] (1). Da questo conosciamo che amiamo i figliuoli di Dio: quando amiamo Dio e osserviamo i  suoi comandamenti [ubbidienza]" (2). 
Come può accadere che una persona, uomo o donna, che non avremmo mai immaginato potesse arrivare a credere in Gesù Cristo, oggi loda, canta, testimonia dell'amore di Cristo e si mette alla sua sequela? Lo Spirito di Dio è come il vento, che "soffia dove vuole, e tu ne odi il rumore, ma non sai né da dove viene né dove va " (Gv 3:8). È l'opera misteriosa di Dio che quando ti afferra fa di te un essere diverso da quello che eri prima, che trasforma il tuo cuore e la tua mente, che genera una nuova creatura.
Quando ciò succede, nascono in te nuove motivazioni e vivi la vita soltanto per glorificare Dio e Gesù Cristo, nostro Signore e Salvatore, per piacergli in ogni cosa e per manifestare il frutto dello Spirito Santo in un cammino di servizio, di santificazione in questo mondo e nella famiglia dei figli di Dio.

Cristo ha vinto il mondo
La nuova nascita genera un potenziale enorme, una fede che "vince il mondo" (5). Non siamo noi a vincere con le strategie umane o con altri nostri sotterfugi, ma è Cristo che vince, che ha gia vinto per noi (Gv 16:33).
Il mondo, contenitore di ogni forma di opposizione e di malvagità, non può reggere dinanzi alla potenza di Cristo Gesù. La sua vittoria sul mondo è la nostra vittoria con Lui e ciò deve incoraggiarci a vivere in ubbidienza e sottomissione ai suoi comandamenti, che non sono gravosi (3).

                                                                          Aldo Palladino

Nessun commento: